lunedì 14 ottobre 2013

Polpette con le verdure





I bimbi amano le polpette di carne ma non amano le verdure che le accompagnano, mia figlia in particolare, non ama le zucchine che io adoro. Così ogni volta devo inventare un nascondiglio per queste povere zucchine e modificare le ricette di cucina. Allora le ho mescolate con altre verdure poi con la carne ed il risultato è stato davvero soddisfacente, tante polpette morbide ricoperte da una deliziosa cremina.


Polpette con le verdure
  • 300 g di carne di vitello macinata
  • 50 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 uovo
  • Un po’ di pane raffermo circa 30 grammi
  • Un pizzico di sale
  • Una zucchina piccola circa 60 grammi
  • Una carota piccola circa 60 grammi
  • Una patata piccola circa 60 grammi
  • Olio
  • Farina
  • Un po’ di buccia di limone grattugiata

Tagliate la zucchina, la carota e la patata a dadini piccolissimi (circa 5 mm di lato) e tenetele da parte. In una padella antiaderente fate scaldare un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva e mezzo bicchiere d’acqua quindi, unite la dadolata di verdure salate leggermente e fate cuocere una decina di minuti a fuoco moderato mescolando ogni tanto, sino a quando l’acqua non si sarà asciugata e le verdure cotte ma croccanti (non devono disfarsi). Spegnete e lasciate raffreddare.
Nel frattempo in una ciotola mescolate la carne macinata, l’uovo, il formaggio ed il pane ammollato e poi strizzato ed infine il sale. Lavorate un po’ prima con una forchetta poi con le mani per amalgamare bene il tutto. Unite quindi le verdure e continuate a lavorare delicatamente con le mani.
Prendete un po’ di impasto più o meno della grandezza di una noce e modellatelo con le mani per dargli la forma della polpetta; sistemate man mano le polpette su un piatto, così fino alla fine dell’impasto.
Nella stessa padella dove avete cotto le verdure versate tre cucchiai di olio ed un bicchiere d’acqua e fate scaldare bene. Infarinate leggermente, una alla volta, le polpette e tuffatele nella padella. Fate cuocere per 15 minuti girandole un po’ a metà cottura.
A cottura ultimata cospargete le polpette con una spolverata di buccia di limone grattugiata.

lunedì 7 ottobre 2013

Spiedini di pollo "ripieni"


Il petto di pollo, questo “conosciuto”. I modi per preparare il petto di pollo ormai non si contano più eppure, l’ennesima ricetta lanciata nel web sono sicura incuriosirà ancora. La particolarità di questa preparazione è l’estrema semplicità inversamente proporzionale al gusto e soprattutto all’effetto di uno spiedino altrimenti quasi anonimo. Il “ripieno” gli da carattere, la “copertura” un’avvolgente morbidezza.

Ingredienti per 4 spiedini
  • 4 fette di petto di pollo
  • 20 olive nere (scegliete olive condite)
  • 5 fette di pancetta stesa (una fetta è sufficiente per avvolgere 3 tocchetti)
Snocciolate le olive e tenetele da parte. Battete con il batticarne le fette di petto di pollo e tagliatele a strisce di circa 3 cm di larghezza e 5-7 di lunghezza; considerate che deve avvolgere l’oliva e soprapporsi leggermente. Ponete un’oliva su ogni striscia ed arrotolatela su se stessa poi avvolgete tutto con la pancetta. Infilzate man mano i bocconcini su di uno spiedino di legno; cinque bocconcini per ogni spiedino è una buona porzione.
Mettete a scaldare una padella antiaderente e quando è ben calda posizionate gli spiedini e lasciate cuocere per circa 5-7 minuti girandoli da tutti i lati.
Tanta insalata fresca è l'accompagnamento ideale.

NOTA: NON aggiungete altro sale è sufficiente quello delle olive e della pancetta. Battete bene le fette di petto di pollo devono essere sottili altrimenti per bilanciare la cottura rischiate di bruciare la pancetta.