martedì 18 marzo 2014

Salmone al cartoccio




Adoro il salmone e questa è una delle ricette che uso più spesso per preparare il salmone al forno nonché la mia preferita, primo perché mi ricorda una delle prime cene organizzate a casa mia in cui ho cucinato da sola e poi perché il cartoccio esalta in maniera sublime il sapore del salmone che con questa cottura conserva la delicatezza della carne ed assume un  profumo davvero particolare.

Salmone al cartoccio
Per 4 persone
4 fette di salmone fresco
1 cipolla piccola
Un rametto di prezzemolo
Olio extravergine d’oliva
Sale

Sistemate in una pirofila grande o in quattro individuali un foglio di carta stagnola abbastanza grande da sporgere dai bordi, oliatelo con un bel giro d’olio ed unite la cipolla tritata finemente. Aggiungete un paio di cucchiai di acqua e lasciate cuocere a fiamma bassa sul fornello sino a quando la cipolla non appare appassita aggiungendo, se necessario ancora qualche cucchiaio di acqua. Quindi, togliete dal fuoco e disponete sulla cipolla le fette di salmone, salate leggermente e ripiegate il foglio di alluminio creando un cartoccio. Passate la pirofila in forno già caldo a 180° per 15 – 20 minuti. Sfornate e lasciate riposare una decina di minuti, aprite il cartoccio spolverizzate con prezzemolo tritato e servite.
Direttamente nella pirofila se usate quelle individuali.

mercoledì 19 febbraio 2014

involtini arcobaleno




Ancora una volta mi ritrovo a dover stravolgere le ricette di cucina per far mangiare le verdure a mia figlia! Allora dei semplici involtini di carne diventano “involtini arcobaleno”!

Involtini arcobaleno per due persone

  • Due belle fette di vitello larghe almeno una decina di centimetri
  • 4 foglie di verza
  • 1 carota
  • 1 patata
  • Sale
  • Pepe
  • Farina
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Mezzo dado

 Lavate accuratamente le foglie di verza togliete la nervatura centrale  e sbollentatele per qualche minuto in acqua bollente salata. Sgocciolatele e mettetele a raffreddare su un canovaccio pulito.
Con l’aiuto di una mandolina affettate sottilmente la patata e la carota.
Disponete su un tagliare le fettine di carne e battetele leggermente con il batticarne. Salatele, pepatele e stendetevi sopra le foglie di verza cercando di coprire tutta la superficie. Poi distribuite le fette di patata formando uno strato compatto, salate le fettine di patata e ricopritele con le fettine di carota.
Arrotolate il tutto formando un’involtino che fermerete con degli stuzzicadenti o dello spago da cucina. Infarinate i rotolini e teneteli da parte.
In una padella larga ed antiaderente fate scaldare 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva e mezzo bicchiere abbondante di acqua. Quando cominciano a formarsi le bollicine unite gli involtini ed il mezzo dado. Coprite e lasciate cuocere per una ventina di minuti girando di tanto in tanto.
Lasciate intiepidire leggermente gli involtini poi, tagliateli a fette piuttosto spesse e serviteli con tanto purè di patate.

martedì 4 febbraio 2014

Risotto zucca, salsiccia e funghi


Una grande zucca verde Irlanda fuori e color sole al tramonto dentro. Una telefonata che diventa “presenza”, occhi negli occhi, vino rosso nell’attesa. Un risotto scalda cuore. “Rustico” tanto l’eleganza già ce la siamo concessa………. Non un risotto alla zucca normale e scontato, un risotto che sia tutto, che ha il profumo del bosco quando il sole non è ancora sorto, ma il colore caldo del sole ce l’ha, glielo dai perché ce l’hai dentro il sole anche se fuori piove……………

Per 2 persone
Risotto zucca, salsiccia e funghi
  • 180 g di riso per risotti
  • Due cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Mezza cipolla piccola
  • Una salsiccia
  • 100 g di zucca gialla pesata già pulita
  • 100 g di funghi porcini
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • 1 litro e ½ di brodo
  • 20 g di burro
  • parmigiano grattugiato

Mettete a scaldare l’olio, affettate la cipolla unitela all’olio e fatela appassire lentamente. Nel frattempo spellate la salsiccia sgranatela con le mani ed aggiungetela all’olio con la cipolla, fate rosolare a fuoco vivo poi aggiungete la zucca a tocchetti, mescolate e lasciate andare qualche minuto, poi aggiungete i funghi, mescolate ancora e lasciate insaporire aggiungendo un mestolo di brodo. Quando il brodo è evaporato e gli ingredienti sono ben amalgamati tra loro aggiungete il riso, tostatelo mescolandolo agli altri ingredienti ed aggiungete il vino. Lasciate evaporare.
Aggiungete uno o due mestoli di brodo e portate a cottura, aggiungendo altro brodo quando evapora. Mantecate con il burro ed il parmigiano grattugiato, lasciate riposare un minuto e servite.


martedì 31 dicembre 2013

Gnocchi alla romana




Volete sapere come ho valorizzato i miei gnocchi alla romana? Li ho ripieni! Con tanti funghi porcini e scaglie di provola affumicata, tanto per sentirmi dire che non sono sempre la solita……….

Per gli gnocchi
250 g di semolino
1 litro di latte
2 tuorli
50 g di burro
50 g di formaggio grattugiato
Sale

Per il ripieno
250 g di funghi porcini
Due cucchiai di olio extravergine d’oliva
Uno spicchio d’aglio
Prezzemolo tritato (facoltativo, io infatti non l’ho messo)
Una paio di fette di provola affumicata

Per condire
un cucchiaio abbondante di formaggio grattugiato
Un po’ di burro

Tritate i funghi e fateli trifolate in una padella con un paio di cucchiai di olio ed uno spicchio d’aglio. Unite mezzo dado e portate a cottura. Quindi lasciateli raffreddare completamente.

Portate ad ebollizione il latte, salate e versate a pioggia il semolino rimestando e lasciando cuocere sino a quando non si stacca dalle pareti della pentola. Lasciate intiepidire ed unite il burro, rimestate ancora sino a completo scioglimento unite quindi il formaggio grattugiato ed amalgamate bene. Unite infine uno alla volta i tuorli ed incorporateli bene. Qui è venuta in aiuto una mia cara amica la grande Malù che mi ha dato una bella dritta. Invece di spalmare il composto su un piano lavoratelo con le mani bagnate e ricavatene due “salsicciotti” di circa 5 cm di diametro lasciateli raffreddare in frigo per circa trenta minuti. Poi toglieteli dal frigo ed affettateli dello spessore di circa mezzo centimetro. Ponete al centro di ogni dischetto mezzo cucchiaino di funghi trifolati ed un pezzetto di provola affumicata, coprite con un altro dischetto sigillandoli bene con le mani e adagiateli sovrapponendoli leggermente in una pirofila in cui avrete messo qualche tocchetto di burro qua e la.
Spolverate con altro formaggio grattugiato e tocchetti di burro. Fate cuocere in forno caldo 200° per circa 20 minuti. Sfornateli lasciateli riposare 5 minuti a temperatura ambiente e servite