mercoledì 14 ottobre 2009

i muffins della vergogna


L’altra sera al supermercato mentre davo un’occhiata allo scaffale delle farine, decorazioni, aromi ecc. ho visto che c’era l’aroma arancia ovviamente è finito nel cestino insieme al latte, allo yogurt e tutto il resto. Quando sono tornata a casa ho fatto omaggio dell’acquisto al pasticciere di casa – Martino – che appena ha visto la fialetta è stato subito ispirato da una ricetta arancioccolatosa così subito si è messo a pesare, misurare, impastare, montare e dopo poco mi ha consegnato dei meravigliosi muffins raccomandandosi di cuocerli in forno appena 30 minutini di cui gli ultimi 5 a forno spento e con lo sportello socchiuso. Dopo qualche minuto la casa era invasa da un delizioso profumo di arancia e cioccolato. Trascorso il tempo necessario ho spento il forno socchiuso lo sportello e…….me ne sono completamente dimenticata…..non so di preciso quanto in più li ho lasciati non sono in grado di ricostruire, quando finalmente me ne sono ricordata mi sono ritrovata in mano dei muffin di similcartone che al massimo potevano essere utilizzati per giocare a tennis, no. Nemmeno. Mi ricordano tanto la spugna naturale che ho comprato a Gallipoli e che uso per struccarmi, si, si proprio quella! Che brutti muffin secchi, spugnosi e cartonati
Li posto lo stesso per punizione, tutti devono sapere il contenuto della mia testa! E soprattutto che Martino è un bravissimo pasticciere e che se i muffins si sono seccati è soltanto colpa mia!
Inoltre ho una piccola confessione da fare: le quantità della ricetta non sono state assemblate da una fonte certa ma da un mio libero arbitrio, quindi probabilmente le misure degli ingredienti non sono proporzionali tra loro. Lo ammetto sono un piccolo disastro!

Muffin arancioccolatosi

per 8 muffin
2 uova
50 gr di zucchero
70 gr di farina
10 gr di cacao amaro in polvere
mezzo cucchiaino di aroma arancia
½ bustina di lievito per dolci

Montare con le fruste le uova e lo zucchero fino a che saranno chiari, versare a cucchiaiate la farina poi il cacao, l’aroma ed infine il lievito.
Versare un paio di cucchiai di impasto nei pirottini sistemati nella teglia da muffin, fino a riempire gli stampi per ¾ .
Infornare a 180° per circa 25/30 minuti . Spegnere il forno e lasciarli riposare infornati ancora per 5 minuti a sportello aperto (ATTENZIONE!). Poi toglierli e lasciarli raffreddare completamente.

la tristezza di Martino

9 commenti:

  1. @ solidea
    solo all'apparenza! assaggiare per credere! sniff! comunque grazie per l'incoraggiamento! sniff!

    RispondiElimina
  2. ma dai... dalle foto non sono malvagi!! però se ti può consolare sai quante volte ho buttato teglie intere di muffins!!! una volta mi è saltato in mente di farli con la farina ti manioca o tapioca non ricordo neanche come si chiamava.... risultato? colla pura!!! quindi non ti demoralizzare!!! ;-)

    RispondiElimina
  3. sono sicuro che presto tu e martino riuscirete nella giusta realizzazione di questa ricetta....maragi in concomitanza di una particolare ricorrenza :)

    RispondiElimina
  4. @ micaela
    grazie Miky! No, non mi demoralizzo. Anzi, sai cosa faccio? prendo una delle tue ricette (magari una più o meno neutra) e l'adeguo a questi due ingredienti, poi nel bene o nel male pubblicherò il risultato! ok? baci

    @ luca
    erano stati creati proprio per "quella ricorrenza"! ahahaha! sniff! sniff!

    RispondiElimina
  5. sei davvero onesta! molto apprezzabile. Inutile dire che è capitato anche a me; non con i muffins ma con una torta all'ananas che nemmeno il cestino delle immondizie voleva ricevere! sarà per la prossima!

    RispondiElimina
  6. In effetti sto preparando la rivincita, hai visto Martino come se l'è presa? quindi devo assolutamente riparare! baci
    p.s.: grazie per essere passata, anch'io seguo il tuo blog. altri baci

    RispondiElimina
  7. Va beh, dai, puo' capitare .... La prossima volta andra' meglio .... Un bacio di incoraggiamento...

    RispondiElimina
  8. @ Maurina
    grazie maurina, il tuo bacio di incoraggiamento è servito! ricambiamo il bacio di una dimensione e mezza più grande

    RispondiElimina