martedì 20 marzo 2012

burro fatto in casa

Oggi 20 marzo “scade” un contest da giorni mi ero ripromessa di andare a controllare la data e tutte le volte succedeva qualcosa che me lo impediva. Oggi destino, fato o chissà cosa ci sono riuscita e: oddioscadeoggi!!! Che faccio, cosa m’invento entro mezzanotte, ci tenevo così tanto a partecipare! Pensa che ti ripensa, ci sono! Il burro! La panna ce l’ho ed ecco la ricettina. Per partecipare bisogna preparare qualcosa che si può riprodurre si in casa ma che generalmente si compra. Beh! Il burro è una di quelle cose che generalmente compriamo! Ok! Il ricordo? C’è anche quello! La prima volta che ho voluto riprodurre in casa il burro avevo un enorme pancione con dentro una meravigliosa bimba e tanto tempo libero. Da allora questa non è la prima volta che faccio il burro home made ma tutte le volte mi ricordo di quel pomeriggio d’inverno in cui mentre la mia bimba mi dava tanti calci io facevo il burro!
Ed ora la ricettina:
ci vuole davvero poco, serve soltanto una confezione di panna fresca da 200, 250 o 500 ml ha poca importanza. Mettere la panna fredda in una ciotola, meglio quella dello sbattitore stesso, ed azionare le fruste. Inizialmente a velocità lenta poi man mano che la panna monta aumentare la velocità e continuare sino a quando la parte solida si separa da quella liquida. Filtrare il tutto attraverso un setaccio. NON buttate via la parte liquida! Quello è il prezioso latticello che conferisce una straordinaria morbidezza se usato per torte e muffins. La parte solida è il burro. A “lui” potete  dare la forma che più vi piace basta metterlo in un qualsiasi stampo. Vi assicuro che più è di buona qualità la panna tanto maggiore sarà la bontà del burro. Per la scadenza regolatevi secondo la scadenza riportata sulla confezione di panna.


lunedì 19 marzo 2012

Muffins cocco e amaretti



I festeggiamenti per la festa del papà a casa nostra sono cominciati ieri, con tanti pancake, burro marmellata, caffè e caffellatte. Ieri perche la domenica è il giorno in cui riusciamo a fare colazione tutti insieme. Poi trascorriamo il resto della giornata facendo le cose con mooolta calma, rimaniamo in pigiama fino a tardi, giochiamo, a volte decidiamo di uscire per una passeggiata, insomma, facciamo quello che ci pare! Ieri però, certi che oggi non ce ne sarebbe stato il tempo, una commissione molto severa ha sottoposto Luca all’esame di papà (e non babbo come Barbara si ostina a dire!) e devo dire che il candidato ha sostenuto un brillante esame conclusosi con il plauso della commissione! questi i risultati:


dare la pappa: 9

Cambio pannolino: 6

Scuola guida triciclo: 10

Giochi e divertimento: 10

Ascolto musica: 10

Guida del passeggino: 9

Interventi notturni: non pervenuti!

Per essere un papà solo al secondo anno direi che la promozione se l’è proprio meritata! Ed il suo costante impegno è stato premiato ieri con i pancake della mamma di sua figlia, oggi dalla donna con questi muffins ammaliatori!

Muffins cocco e amaretti

Ingredienti per circa 12 muffins

200 g di farina “00”

1 cucchiaino di lievito vanigliato

½ cucchiaino di bicarbonato

100 g di amaretti

100 g di farina di cocco

120 g di zucchero di canna

80 ml di olio di semi di mais

250 g di yogurt bianco

Una fialetta di aroma per dolci rhum (la prossima volta la ometto!)

In una capiente ciotola mescolare la farina , il lievito, il bicarbonato, gli amaretti sbriciolati e la farina di cocco.

In un’altra ciotolina sbattere l’uovo aggiungendo lo zucchero, l’olio, lo yogurt e l’aroma. Unire i liquidi alle polveri e mescolare fino a che gli ingredienti risultino ben amalgamati. Distribuire l’impasto nella teglia da muffins foderata con gli appositi pirottini (io ho usato le formine in silicone senza pirottini) ed infornare in forno caldo a 180° per 20-25 minuti. Superata la prova stecchino sfornare e lasciare riposare 5 minuti.

giovedì 15 marzo 2012

Filetto di maiale in crosta


Il filetto di maiale in crosta  è un vero e proprio jolly, è d’effetto per una cena o un pranzo ed è una buona soluzione anche solo per la propria famiglia, infatti è "trino" in un colpo solo si hanno secondo, contorno e pane! E può essere preparato in anticipo. In genere lo propongo come piatto unico a cena con un bel vino rosso, seguito da un dolcetto o semplicemente dalla frutta.

Ingredienti per 4 persone
Un rotolo di pasta sfoglia surgelata
500 g circa di filetto di maiale
4 fette di prosciutto cotto
olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe
5 cubetti di spinaci surgelati
Uno spicchio d’aglio

Fate scaldare un po’ d’olio in una padella e fate dorare lo spicchio d’aglio, prima che scurisca toglietelo e mettete gli spinaci, aggiungete un po’ d’acqua, salate, coprite e portate a cottura facendo asciugare completamente l’acqua.
Salate e pepate il filetto. Scaldate l’olio in una padella grande e rosolate il filetto a fiamma alta facendolo dorare uniformemente.
Accendete il forno a 220°. Stendete la pasta sfoglia e ricopritela con le fette di prosciutto cotto leggermente sovrapposte. Poi distribuite sul prosciutto uno strato di spinaci. Posizionate il filetto in prossimità di un lato ed arrotolate sino a raggiungere l’altra estremità. Inumidite il bordo con un po’ d’acqua o con dell’uovo leggermente battuto e sigillate bene il rotolo ripiegando bene anche i lembi laterali verso la giuntura centrale. Ponete il rotolo in una pirofila che possa contenerlo ed infornatelo nel forno caldo per circa 20 minuti abbassando la temperatura a 200°. Quando la pasta appare ben dorata togliete il filetto dal forno e prima di tagliarlo a fette attendete che intiepidisca.

martedì 13 marzo 2012

zuppa di cereali con gamberetti al curry



Questa zuppa me l’hanno regalata così ed un regalo non va mai sprecato. Allora ho atteso il momento giusto, quello in cui mi sono sentita ispirata da una giornata fredda ed un desiderio di cose buone che fanno bene. Così ho messo su il “coccetto” e tra una coccola ed un bacio  “lei” dolcemente andava.
Ho deliziato il mio palato prima con la sua purezza e poi l’ho contaminata con una nota personale ma è rimasta se stessa!

Ingredienti
Zuppa selezione di 5 cereali 500 g – Melandri Gaudenzio
olio
Trito di sedano, carota e cipolla
Brodo (anche di dado)
Crosta di parmigiano a tocchetti

Soffriggere appena appena un trito di sedano, carota e cipolla ed unire la selezione di 5 cereali lavata e scolata, mescolare per insaporire poi aggiungere un mestolo di brodo caldo e mescolare.
appena riprende il bollore unire il rimanente brodo sino a coprire interamente i cereali e lasciar cuocere per una quarantina di minuti. Unite la crosta di parmigiano tagliata in piccoli tocchetti mescolate e lasciate riposare.

Gamberetti al curry
Due manciate di gamberetti sgusciati
Un cucchiaino piccolo di curry
Olio

Scaldare l’olio in una padella unire i gamberetti e spolverare con il curry, regolare di sale e mescolare per insaporire il tutto. Lasciar cuocere pochi minuti giusto il tempo di far asciugare l’acqua rilasciata dai gamberetti stessi. Prendere con cucchiaio i gamberetti con un po’ d’olio di cottura e condire la zuppa di cereali.

Questa volta ho messo a “riposare” la zuppa in due stampi monoporzione che poi ho capovolto direttamente sul piatto ed ho decorato con i gamberetti al curry piuttosto asciutti. Altre volte, invece, lascio la zuppa più morbida e la condisco con i gamberetti e qualche cucchiaio in più del loro sughetto di cottura. 
Questa ricetta partecipa, ammessa in successivamente al post, al "Contest...Un coccio al mese per dodici mesi" del blog di  max