mercoledì 3 ottobre 2012

Orecchiette alle olive


La pasta a casa mia purtroppo non si mangia tutti i giorni, un po’ perché io e Barbara a pranzo siamo sole, un po’ perché la mia sportiva dolce metà non ama mangiare i carboidrati a cena, (eccezion fatta per patatine, pop corn e sgranocchielli vari, viziato!) quindi, a pranzo Barbara mangia la sua pastina con il passato di verdure, con i legumi, con il formaggino, la ricotta ecc. io per evitare altre pentole da lavare mi adeguo ai pasti della bimba e mangio anch’io pastina con il passato di verdure, con i legumi, con il formaggino, la ricotta ecc. con un’unica sostanziale differenza che in lei cresce in altezza in me il larghezza (dettagli!); per cena, invece, sono solita preparare un secondo con contorno che metta d’accordo tutti. È inevitabile quindi, specie nel fine settimana, che viene la voglia di mangiare un bel piatto di pasta “serio”, da “grandi” e allora vengono fuori piatti così! Perdonatemi!

Orecchiette alle olive
Ingredienti per 4 persone
400 g di orecchiette
150 g di olive nere snocciolate
50 g di olive verdi snocciolate
50 g di noci
Uno spicchio d’aglio
Un pezzetto di peperoncino rosso piccante (facoltativo)
Mezzo bicchiere di vino bianco
80 g di burro
2 cucchiai di pan grattato
Un bricchetto di panna da cucina
sale

portate ad ebollizione abbondante acqua in una capace pentola, salatela e cuocetevi al dente le orecchiette, mentre l’acqua bolle e la pasta cuoce, tritate le olive nere il più finemente possibile insieme ai gherigli di noce, tenendo da parte qualche gheriglio per la decorazione finale. Mettete il burro in una padella con lo spicchio d’aglio e, se lo usate, il peperoncino. Fate leggermente rosolare il tutto e quando l’aglio sarà dorato, eliminatelo. Unite al burro 2 cucchiai di pangrattato, fatelo insaporire bene, poi aggiungete il trito di olive. Bagnate con il vino bianco e fate cuocere per una decina di minuti. Dopodiché unite la panna e continuate la cottura ancora per pochi minuti, quindi regolate di sale.
Nel frattempo la pasta sarà pronta, scolatela al dente e conditela con il sugo preparato, se il sugo fosse diventato troppo denso, diluitelo con qualche cucchiaiata di acqua di cottura della pasta.
Unite alla pasta le olive verdi tagliate in 4 ed i gherigli di noce rimasti.



10 commenti:

  1. E questo si che è un pasto serio,altro che minestrine,brodini e formaggini...confesso,anche quelli mi piacciono!!Ma queste orecchiette sicuramente di più,un bacione cara!

    RispondiElimina
  2. bel piatto di pasta "serio" quando ci vuole ci vuole!!!! a pranzo a me va meglio, Ste che ha 1 anno mangia ogni cosa^_^

    RispondiElimina
  3. Eheh accudendo per lavoro una bimba ho mangiato spesso anche io le pappe! Ma un piatto di pasta così lo preferisco di gran lunga!!

    RispondiElimina
  4. Che bella ricetta...io mangerei pasta perfino a colazione!!!
    Complimenti!
    Un abcio
    Paola

    RispondiElimina
  5. MMMh.. orecchiette con olive! Io non potrei mai fare a meno della pasta.. poi di una cosi!! Sei fenomenale! :) Come fa il tuo maritino a preferire gli sgranocchi a questa bontà?! :D Cara, complimenti e un bacio alla piccina! :)

    RispondiElimina
  6. Mmmmmmm!! Devono essere spettacolari!!
    Bellissima idea!!!
    Baci Carmen

    RispondiElimina
  7. Gnam, adoro sia le orecchiette che le olive!

    RispondiElimina
  8. anche noi effettivamente la mangiamo poco in settimana ma ci rifacciamo decisamente nel week end.ottima proposta la tua e adoro le oriecchiette!

    RispondiElimina
  9. Ti capisco...stessa cosa per me e Viviana(vi penserò in settimana!)Anche se Vivy è piu grande di Barbara non mangia le cose che piacciono a me tipo pasta e fagioli,o orzo,e a mezzogiorno mi adeguo e faccio menu tipo scuola infanzia -.-'
    Quindi la piccola sta bene e cresce,intuisco che mangia tanta pappa!
    Io ti rubo le orecchiette ;)

    RispondiElimina
  10. Mi sono unito al tuo sito perché è molto interessante... a partire da queste orecchiette....

    RispondiElimina